I docenti ritrovano un ruolo centrale in una scuola che cambia

  • Impostare attività di assessment e di testing – sincrone o asincrone, in presenza o a distanza – utilizzando un’interfaccia semplice e intuitiva, scegliendo fra innumerevoli template o applicando attività già realizzate
  • Erogare immediatamente le attività progettate singolarmente o da altri docenti senza necessità di ulteriori attività preparatorie
  • Essere in grado di verificare e esercitare non solamente le conoscenze, ma anche capacità e competenze raggiunte progressivamente dagli allievi
  • Monitorare rapidamente e con semplicità le attività dei singoli discenti, tenendo un archivio delle attività di ciascuno di essi
  • Riconoscere eventuali difficoltà di apprendimento dei discenti grazie ai feedback individuali sulle attività svolte
  • Ottimizzare il tempo a disposizione evitando macchinose correzioni in aula o al di fuori delle lezioni
  • Utilizzare supporti cartacei solamente laddove è necessario, ridurre lo spreco di carta e l’utilizzo di fotocopie
  • image
  • Permettere l’erogazione didattica in classe, con diverse interfacce multimediali (PC, Mac, Tablet Android/Win, iPad, smartphone, iPhone) in comune o diversificata
  • Assicurare ai propri discenti uno strumento semplice e gradevole, finalizzato all’apprendimento, basato sui principi della neuropsicologia dell’apprendimento, che fanno leva sulle diverse intelligenze individuali proprie di ciascun allievo
  • Evitare di dovere diventare uno specialista di informatica per svolgere il proprio lavoro in classe o durante la preparazione
  • Applicare uno strumento di insegnamento efficace e votato al futuro e compatibile con la piattaforma didattica scolastica
  • Introdurre uno strumento prestigioso che progressivamente permette di erogare corsi sempre più completi riutilizzando il tempo investito in precedenza
  • Valutare precisamente il rendimento degli allievi in vista della promozione

Forniamo ai discenti un ambiente appropriato per un apprendimento sereno, operativo, a lungo termine

  • image
  • Le diverse risorse cognitive individuali sono messe in valore, anche per allievi affetti da DSA. Gli esercizi possono essere svolti secondo le necessità individuali
     
    L’interfaccia è gradevole e divertente
  • Interfaccia grafica: le risorse cognitive sono concentrate nello svolgimento dell’esercizio più che nell’utilizzo dello strumento
  • Gli esercizi sono somministrati gradualmente, i progressi sono visibili
  • A ogni azione corrisponde un feedback che permette di apprendere dagli errori fatti
  • Sono riconoscibili gli ambienti propri della materia
  • L’insegnante vede quanto fatto e può dare le indicazioni più utili per correggere gli errori

Le scuole adottano uno standard riconosciuto dal sistema, valorizzando gli sforzi per la crescita qualitativa dell’istituto a lungo termine

  • Valutazioni eque fra le varie classi e fra i vari studenti, riduzione dei problemi di copiatura. Traccia del lavoro svolto individualmente dai vari docenti e dai vari studenti Messa in comune del lavoro del dipartimento/gruppo di materia
     
    Ridotti costi di manutenzione del sistema, istruzione necessaria minima grazie alla semplicità e all’ergonomia di utilizzo, nonché grazie allo scambio di esperienze attraverso l’intero corpo docente
  • Esercizi condivisibili dai docenti e personalizzabili secondo le esigenze di istituto. Maggiore soddisfazione dei docenti per la riduzione del lavoro a loro carico
     
    image
  • Possibilità di integrare gli esercizi nella piattaforma didattica (LMS) di istituto
  • Versatilità: applicabile a materie scientifiche, tecniche, umanistiche, lingue
  • Costi moderati ammortizzabili nel corso degli anni futuri, standard
  • Efficacia e validità didattica riconosciute dagli esperti dell’apprendimento

Gli autori arricchiscono le loro opere con attività qualificanti a un costo ragionevole

  • image
  • Arricchimento delle opere con esercizi complementari multimediali da svolgere in aula o individualmente
  • La dotazione degli esercizi può essere anche estesa in futuro e arricchita con proposte di singoli docenti
  • Gli autori non devono più occuparsi della parte digitale delle loro opere né del gusti degli esercizi, piuttosto possono dedicarsi alla qualità dei contenuti proposti

Le case editrici dispongono di strumenti che permettono l’erogazione interattiva e digitale dei materiali didattici

  • Viene loro offerta la rielaborazione immediata o a complemento di corsi cartacei già esistenti, gestione dell’hosting della parte digitale e la possibilità di acquisire posizione di leadership in vari segmenti
  • Introduzione di standard auspicati dai docenti e dagli istituti scolastici, fidelizzazione dei clienti grazie a tecniche di erogazione semplici, conosciute e di alto valore pedagogico
  • image
  • image
  • Solidi argomenti a sostegno del prodotto distribuito: tentativo di andare incontro ai bisogni delle famiglie, valenza didattica per l’interfaccia allievo, aggiornamento reale e costante, sostegno concreto per il docente, investimento a lungo termine da parte degli istituti scolastici, ottemperanza con le normative legali
  • Aggiornamento reale delle pubblicazioni costante e semplificato
  • Riduzione dei supporti cartacei e dei costi di logistica e stoccaggio
  • Prestigio della casa editrice consolidato grazie alla vera soddisfazione di presidi, docenti, allievi e famiglie
  • Esternalizzazione delle attività legate alla preparazione e gestione degli aspetti multimediali
  • Complemento carta-multimediale trasferibile anche in altri mercati e per altre lingue
  • Riduzione del riutilizzo dei materiali da parte di terzi (“seconda mano”)

Le scuole investono in tecnologia opportunamente e a lungo termine

  • I rendimenti delle classi e dei singoli sono visibili complessivamente ed è possibile monitorare i progressi ottenuti dal singolo e dalle classi
  • Le scuole possono ottimizzare il poco tempo a disposizione dei docenti per progettare l’erogazione didattica piuttosto che in compiti amministrativi
  • Grazie a a Good iDeal possono ora essere proposti ai docenti strumenti che permettono di elevare la qualità dell’insegnamento in aula e a distanza
  • senza un aggravio del tempo libero dei maestri
  • senza l’assillo delle tecnologie
  • Gli istituti scolastici non sono costretti a spendere eccessive preziose risorse nella istruzione informatica dei docenti, gli investimenti vengono piuttosto utilizzati per condividere e accrescere la qualità della didattica esistente e dei futuri docenti

Il sistema formativo odierno è confrontato con una estesa varietà esigenze e di individui

  • Le famiglie possono, con il metodo a Good iDeal, meglio capire il valore delle attività svolte in classe e al proprio domicilio, riconoscendo una didattica maggiormente indirizzata ai bisogni specifici dei loro figli
  • Sono in grado di meglio apprezzare l’itinerario di apprendimento dei loro giovani, grazie al monitoraggio costante delle attività svolte durante il percorso scolastico
  • Riescono a riconoscere la complementarietà della didattica tradizionale con la didattica mediata dalle nuove tecnologie
  • Accettano che i costi consacrati alla formazione sono un investimento proficuo e a lungo termine

Lo Stato deve amministrare un cambiamento epocale individuando gli strumenti più adatti per assolvere ai compiti formativi

  • Dichiarando il ruolo centrale svolto dall’insegnante in qualità di specialista dell’erogazione didattica, lo Stato non solo riconosce di credere nella validità del proprio sistema formativo, ma anche di volere rinnovare il sostegno agli attori che vi operano quotidianamente
  • Lo Stato riconosce la complessità della professione di docente si adopera l’esposizione di strumenti efficienti ed efficaci nel rispetto della complessità della professione di docente
  • Lo Stato promuove il lavoro anche sostenendo nuove iniziative di occupazione per i docenti non ancora inseriti a ruolo, che tuttavia possono già essere attivi progettando e preparando attività a supporto di autori, editori e istituti scolastici, affinando il loro bagaglio di esperienze
  • Lo Stato riconosce la necessità di promuovere le professionalità operanti in campo informatico e tecnologico, in un ambito in cui il giovani hanno necessità di lavorare
  • Esso promuove aziende neonate che offrono servizi innovativi con vasto potenziale, scaturiti dalla ricerca sociale e tecnica e dall’applicazione delle tecnologie più moderne, contribuendo a creare un solido tessuto produttivo in grado di far crescere l’economia locale guardando anche all’estero